DA VEDERE ASSOLUTAMENTE

Il sentiero del segantino

Descrizione

Dalla prima curva della strada di Nante, verso levante e la vallata, si trova dapprima il maggengo di Rif, si continua nei prati e nel bosco di Cogn e, passando dal Runc..!, si attraversa poi il Riasc sulla nuova passerella.

Indi  si continua sulla pista forestale del bosco del Riasc raggiungendo il bosco delle Bolle, la foppa d’Mazz e il ponte sulla Calcaccia che Roberto Filippi, il Segantino più grande del Ticino ha inaugurato nel 2012 in occasione del 50esimo di fondazione della sua Ditta.

Passato il ponte si giunge a Curècc e poi si può proseguire verso Giuf, oppure scendere a Stalvedro passando da Crespató e da Cugiora.

Seguendo il riale e le roggie, nello stupendo territorio del bosco delle Bolle si possono fare belle passeggiate in un esclusivo ambiente naturale che, in futuro, il Segantino intende ancora migliorare ulteriormente.